Una guida ai distretti di Barcellona

Una guida ai distretti di Barcellona

Ritorna al blog
Scritto da Charlotte Bradley

Barcellona, capitale della Catalogna e grande porto del Mediterraneo, e’ una città dedita alla cultura e sede di molte opere dell’architetto catalano Gaudì. La sua naturale bellezza ha attratto visitatori da tutto il mondo, venuti per visitare le caratteristiche stradine medievali del Quartiere Gotico o gli ampi boulevard di Eixample. Non perderti niente dei segreti di questa magnifica città, mentre cammini da Sant Antoni fino a Gracia, scoprendo barrio dopo barrio.

Sants

Una volta usciti dalla stazione di Sants, il posto sembra non avere granché da offrire. Si possono vedere, infatti, una serie di hotel di bassa categoria in palazzi grigi e una strada altrettanto banale che conduce, però, ad una piazza più interessante: Plaza España. Invece di dirigerti direttamente nel centro città esplora le piccole stradine e piazze come Plaza de Sants e Plaza de Centre. Quest’ultime sono meno affollate delle piazze del centro ed e’ facile trovare gente del posto che mangia qualche tapas sorseggiando un bicchiere di vermouth. In estate Sants diventa particolarmente viva quando vengono organizzate feste patronali e si possono ascoltare concerti in tutte le piazze e persino nelle strade, mentre si possono vedere persone di tutte le età ballare in strada e divertirsi. Dai a Sants credito e vedrai che diventerà una delle tue zone preferite di Barcellona.

Sant Antoni

A ridosso di Montjuic e’ facile dimenticarsi della zona di Sant Antoni, a meno che non si vada li per prendere la funicolare e salire sul monte del Montjuic per ammirare la vista. Sant Antoni, e’, tuttavia, ricco di architetture e negozi di libri di seconda mano molto interessanti. Vicino alla stazione della metropolitana Paral-lel c'è uno spazio creativo dedicato ad arte moderna, artisti di graffiti e la sera e possibile vedere dei ragazzi sullo skateboard divertirsi e godersi l’aria fresca.

Eixample

Il distretto centrale di Barcellona ha una forma a griglia, con strade larghe fiancheggiate da betulle. Una zona ricca di cose da vedere, come la strada dello shopping Passeig de Gracia e alcune delle creazioni di Gaudì, come casa Batlò e La Pedrera nonché la zona gay vicino a Carrer Muntaner con i suoi locali alla moda. Anche la famosa Plaza Catalunya dove vengono organizzati festival e eventi, fa parte di questo barrio.

barcelona-eixample

El Raval

Il barrio di Raval parte dal quartiere gotico e sembra avere due personalità come un Dott. Jekyll and Mr Hyde dell’architettura. Infatti, da una parte si hanno il cinema e Plaza de Vázquez Montalbá in chiave moderna, mentre, un po’ nascosti ci sono mercatini di strada, caffè e bar tipicamente spagnoli. In questo barrio e’ esposta la gigantesca statua di Fernando Botero raffigurante un gatto.

Il Barrio Gotico

Mentre Las Ramblas sono molto turistiche e possono aver perso parte del loro fascino originale-essendo spesso sofraffollate e con ristoranti costosi- per fortuna, non si può dire la stessa cosa delle stradine medievali li intorno che hanno conservato un che di magico con angoli nascosti, nicchie e anfratti. Anche i negozi sono belli, ma bisogna tenere a mente che chiudono all’ora di pranzo. Di sera e’ particolarmente bello passeggiare nella zona gotica perché si anima e, specialmente nei weekend, i negozi sono tutti aperti.

Il Barrio Gotico

El Born

Perdersi nelle strade di Born e’ un’esperienza di cui fare tesoro. Qualsiasi angolo della strada principale, inclusa la cattedrale, il mercato e i bar, e’ da ammirare. L’edificio del mercato domina la piazza principale e alcuni anni fa fu deciso che il mercato dovesse essere spostato per adibire l’edificio a qualcosa d’altro. Mentre si stavano ancora ponderando le varie opzioni furono iniziati degli scavi che portarono alla luce resti romani. Da allora si e’ deciso di farne un centro culturale per mostrare le rovine romane recuperate e per raccontare la storia di Barcellona e della Catalogna.

Barceloneta

La promenade di Barcellona può farvi pensare che questa zona sia molto turistica e, la parte della spiaggia, e’ sicuramente affollata, ma se ci si spinge un po’ all’interno si possono trovare parecchi locali dove servono tapas da avere con un buon vino locale frequentati da gente del posto. Se la spiaggia vi sembrerà troppo affollata, dirigetevi un po’ più a nord, a Marangell, o addirittura prendete un treno ed esplorate la costa.

Barceloneta

Arco di Trionfo

Questa zona racchiude diverse attrazioni di Barcellona e sarebbe un peccato non visitarla. Il Parco della Cittadella, lo zoo della città e, naturalmente, l’arco stesso. Anche la Sagrada Familia non e’ distante e per ammirarla al meglio si consiglia di camminare su per il Carrer de la Marina dove e’ situata anche La Monumental una delle plazas de toros più importanti di Spagna. All’interno de La Monumental c'è il museo Taurino, dedicato alla tradizione della corrida con cimeli dei toreri e poster d’epoca.

Compagnia pluripremiata

CIA logo
Migliore agenzia crocieristica nel 2016 - Cruise International Awards

Siamo una compagnia pluripremiata - Contattaci oggi per un preventivo Contattaci